Pesci di fiume

Ma il parlamento come fa? C’è qualcheduno che lo sa? Si dice mangi troppo, non faccia mai fagotto, però che cosa faccia e come faccia e perché faccia…
Il parlamento cosa fa? Non c’è nessuno che lo sa, si dice che discuta ancora sul green pass ma cosa abbia deciso ancora nessuno lo sa.
Perchè?
Ma perché non sa che pesci pigliar, si dice pigli scarpe ma sempre ancora troppo poche.
Insomma che fanno?
Boh, pensano a come arginare la pandemia? Ancora ha bisogno di argini? ma come? dopo i miliardi spesi in campagne vaccinali? Dopo quasi tutto il gregge vaccinato con tripla dose? Dopo l’ultima apparizione da Monna Maga Merlina di Bassetti, ancora siamo qui a contare i contagi?
Ma non si era detto che ne eravano fuori? Che il vaccino aveva messo argine al virus?
Ma di che è fatto ‘sto vaccino? Di acqua del Gange? O del Po?
Boh!
E il parlamento come fa? Non c’è nessuno che lo sa, l’opposizione tace, Meloni si da pace, Salvini mangia e beve, Berlusca si vaccina …
E il presidente chi lo fa? C’è qualcheduno che lo sa?

 

35 commenti su “Pesci di fiume”

  1. Il presidente Mattarella ha detto cose chiare e precise. Le avete capite? Difficile.

    R
    a chi si riferisce conn quel “le avete”? parla urbi et orbi? “Noi” abbiamo capito eccome se abbiamo capito…” lei non so.

  2. Io preferisco fidarmi di un eminente prof, come “Monna Maga Merlina di Bassetti” che di qualche …”Mega Mona” (tanto lei mi capisce ….) che apre la bocca senza competnza!
    E poi… vi risentite se qualcuno vi chiama “idioti” ma poi chiamate “Monna Maga Merlina” un grande infettivologo?

    R.

    veda Salvatore di leggere e di capire prima di scrivere cavolate, mi riferivo a Myrta Merlino e comunque idiota lei lo va a dire ai suoi amici più stretti, ora lei qui non entrerà più se non si scusa. Forse lei sarebbe contento se qualcuno la definisse “idiota” e la offendesse senza motivo e senza essere stato offeso a sua volta?

  3. Veda MARIA GRAZIA è lei dovrebbe leggere e di capire ciò che qualcuno ha la cortesia di commentare nel suo blog prima di inveire contro lui.
    Ripeto ciò che ho scritto: «se qualcuno vi chiama “idioti”» (sic) che in italiano significa «c’è qualcuno che vi chiama “idioti”» ma io l’ho fatto.
    Ergo a esigere le scuse semmai dovrei essere io.
    Ma sono cavaliere e lascio perdere…

    R.
    Salvatore.
    L’italiano lo conosco (e conosco anche altre tre lingue) ed è lei che fraintende pensando che io mi riferissi a Bassetti e non a Myrta Merlino, perciò quello che ha sbagliato è lei sia a fare quella domanda inserendo la frase ” se vi chiamano idioti”, sia interpretanto in maniera errata quanto ho scritto.
    Comunque apprezzo l’accenno alla cavalleria che fa sempre piacere anche se qui evocata a sproposito e ribaltando la frittata. Che si fa sempre rompendo le uova.

    PS: non mi fa nessuna cortesia chi entra qui solo per polemizzare, denigrare il blog, offendere me o gli altri partecipanti (parlo in generale), non ho bisogno della “cortesia” di nessuno, questo non è il circolo del burraco, ma chiedo solo di attenersi all regole che ormai ben conoscete tutti.

  4. “Boh, pensano a come arginare la pandemia? ”

    Si, e visto che il green pass non è bastato, si sta ponzando a coniare il Super Maxi green pass.
    La caratteristica degli idioti (il riferimento a Faedda è del tutto casuale) è quella di insistere sulla strada sbagliata.

    R.
    e di raddoppiare gli sbagli, non lasciano ma raddoppiano.

  5. La notizia l’ho letta stamattina: i no green pass hanno violato il sito dove sono immagazzinati i dati dei vaccinati aventi diritto al green pass e riescono a fornirsi di documenti falsi assolutamente irriconoscibili. Dotarsi di un Green Pass falso é un delitto odioso, paragonabile ad occupare la casa di un povero vecchio. E’ un tentato omicidio. Era inevitabie che questo popolo di mariuoli ci arrivasse. Ed ora cosa diranno quelli che li consideravano i guardiani della Costituzione, i paladini della libertà, gli apostoli della democrazia? Cosa diranno di squallidi imbroglioni che si avvalgono di certificatimedici falsi e copie taroccate di un documento serio e vitale? E quelli che li hanno sostenuti, giustificati, appoggiati, difesi, continueranno a dare il loro supporto a dei delinquenti? Pulcinella for President!

    R.
    provi queste accuse con dati certi altrimenti le sue accuse valgono quanto una moneta da cinque euro.
    Se circolano green pass fasulli questo non significa buttare m…addosso a tanta gente per bene che manifesta il proprio dissenso e metterli tuti nello stesso calderone e spetta a chi di dovere fare controlli adeguati. E allora cosa dice a chi ha percepito il RdC con in garage la Ferrari? E chi usa il bonus 110 e lode e ha la Porsche parcheggiata davanti a casa?
    Benaltrismo pure questo vero? Pessimo clima in Italia e peggiorerà fino a che ci saranno persone intolleranti come lei.

  6. Quando dico “voi” intendo i contrari alla vaccinazione in generale. Quanto al presidente Mattarella ha detto esattamente il contrario di quello che qui viene sostenuto.
    Quindi non penso l’abbiate capito.

    R
    e insiste…qui contrari alla vaccinazione in generale non ce ne sono, io non lo sono almeno. Prima scriva cosa ha detto Mattarella e poi ne parliamo, cosi non si capisce nulla.
    Ma non c’è peggior sordo…

  7. Per stemperare davvero gli animi troppo accesi,
    dopo aver ascoltato la struggente interpretazione di Dulce Pontes,
    invito tutti e meditare una frase di Aristotele:
    «Solo una mente educata
    può capire un’idea differente dalla sua
    senza necessariamente accettarlo».
    Io penso che molte fra le reazioni stizzite sono spesso legate a minacce altrettanto stizzite della serie «questa è l’ultima volta che pubblico la sua opinione se non si scusa in ginocchio sul sale implorando pietà».
    Con stima e affetto … io saluto soprattutto chi dissente!

    R.

    NO, esattamente al contrario, Vincenzo, le scuse le chiedo proprio a seguito di offese, ho spiegato anche troppo che non le accetto e che non voglio che il mio blog diventi una rissa.
    Trova che esageri a chiedere le scuse in ginocchio? Si, magari la prossima volta le chiedo in piedi…ma scalzi e su un letto di…spine.

    • Non so se lei esageri nel chiedere le scuse, non mi interessa soffermarmi su questo. Io ho solo detto, collegandomi alla citazione di Aristotele, che lei spesso reagisce un po’ troppo violentemente con coloro che dicono “INVECE NO!!”.
      E – per un meccanismo di causa/effetto – penso che se uno che si sente minacciato, reagirà in modo altrettanto forte.
      Tutto qui!

      R.
      povera stellassa…
      Reagisco a chi mi offende, come farebbe anche lei.

      • E mi permetta, si sbaglia alla grande!! Io amo confrontarmi soprattutto con chi dissente.
        Non posso dire di avere un mio blog …ma vede … nel «piccolo orticello» che è il mio account social accetto tutte le opinioni differenti dalla mia. Anzi, sono quelle che più mi esaltano.
        Quando mi danno ragione… comincio a pensare di aver torto.
        E mi rammarico solo qualora non si limitino a esprimere la loro idea ma tendano a farmi cambiare idea.
        Ad esempio io non controbatto quasi mai ai commenti, lascio che commentino su quel particolare argomento.
        Il mio motto è quello attribuito a François-Marie Arouet, Voltaire per gli amici, «NON CONDIVIDO LA TUA OPINIONE MA DARÒ LA VITA AFFINCHE TU POSSA ESPRIMERLA» (sebbene lui questa frase non l’abbia mai scritta né pronunciata!).
        Vede… non mi sognerei di dire «Questa è l’ultima volta che ti permetto di dire queste cose. La prossima volta ti blocco nei miei contatti!!».
        Ammetto che talvolta anch’io forse ho reagito male… senza mai cadere nell’insulto personale, ma –ripeto – la mia reazione era provocata dalle minacce di non essermi adeguato alle sue idee.
        Questa è la mia opinione al riguardo. Detto ciò, “stellassa” me lo diceva sempre la mia carissima amica Luisa di San Giovanni Lupatoto. Ma lo diceva con affetto, amicizia e …anche amore!

        R.
        si vabbè, io sono quella che non accetta opinioni contrarie…ma quando mai? Ma se sono quasi tutte opinione contrarie? Ma lei legge i post che pubblico? Sono solo opinioni contrarie tranne qualcuna ogni tanto.
        In quanto al povera stellassa…era diretto in generale a tutti quanti si sentono “maltrattati” da questa cattivona, ma non mi pare di ricordare che lei sia mai stato “redarguito” in quanto non ricordo che si sia mai comportato in modo tale da esserlo e se l’ho ripresa non è stato certo perche non si “adegua alle mie idee” questo si lo ritengo offensivo, Io controbatto ma sono la titolare del blog e gli insulti, le provocazioni e le polemiche inutili e sterili devono restare fuori di qui perché io ho deciso cosi. Non certo le opinioni contrarie alle mie, non diciamo sciocchezze per favore.
        E se mi dice “si sbaglia alla grande” non si capisce su che cosa poi…non la ritengo un’offesa ma lo accetto,posso anche sbagliare, ma se lei entra nel mio blog lo fa accettando le regole. Lei non conoscendo i retroscena non può fare il giudice.
        Però, ora, davvero, finiamola qui.

  8. Bene, almeno una dote ce l’ho: la concisione. E allora ne approfitto per dire che le diversità da Paese a Paese in merito all’epidemia dipende dal fatto che tutti si naviga un po’ a vista, data la novità della cosa. Ma è certo che vaccinarsi pone delle barriere, non farlo lascia campo libero al virus.

    R.

    poveri noi…che qualunquementismo…. ci rinuncio!

  9. “La notizia l’ho letta stamattina: i no green pass hanno violato….”

    Sembra che i no green pass siano una categoria monolitica, tutti uguali, tutti brutti, tutti cattivi. Perciò non si parla di alcuni individui che hanno agito illegalmente, ma di una intera categoria, i no green pass, di cui bisogna dolersi e da condannare.
    Signor Bianchi, se alcuni preti sono pedofili, secondo lei li condanniamo tutti?
    Generalizzare non è mai una buona cosa.

  10. Per chi si ostina a non comprebdere come possano esserci persone che non accettano di vaccinarsi, ricordo che questi vaccini sono stati prodotti con estrema urgenza e sono stati messi sul campo senza conoscere bene tutte le implicazioni anche a lungo termine, e che uno di questi, Astrazeneca, si è scoperto non essere adatto ai minori di quaranta anni solo dopo che alcuni giovani sanissini sono morti a causa di esso.
    Anzi è stato somministrato ai giovani pur essendoci già studi e raccomandazioni contrarie.

  11. Quello che ha detto Mattarella dovrebbe saperlo. Non devo dirglielo io. Ma è stranissimo il suo negare di essere contraria ai vaccini quando è tutta una furia contro gli stati, Italia e altri, che chiedono ai propri cittadini di vaccinarsi.
    Qui lo dico e qui lo nego? E accusare tutti di fascismo o cose simili non è cosa seria.

    R.
    A questo punto credo che lei voglia solo provocare. Lei scrive falsità: non sono affatto contraria al vaccino ed ho cercato di spiegarglielo anche troppe volte, se lei non capisce non è un problema mio. Certo che so cosa dice Mattarella, viene anche lei qui a dare lezioni? ma non può pretendere di buttare sempre li suoi epigrammi e che io le faccia da redattore. Scriva, se crede frasi con senso compiuto citando anche cosa vuole citare. Ma La smetta con questa sua insistenza a travisare le mie parole. Scriva quello che pensa lei ma non interpreti a suo modo (sbagliato) quello che scrivo. Altrimenti lei qui “non nega e non dice” più nulla.

  12. Signor Alessandro, ci andrei cauto con certe affermazioni ! Ogni anno decine e decine di giovani persone muoiono su campi sportivi, a scuola, in mille posti. Morti improvvise ed inspiegabili. Di Covid ricordo solo la povera Canepa. Non le pare che, statisticamente e non certo umanamente, sia una dato da prendere in considerazione quando si parla di letalità del farmaco? Sull’ultima sua considerazione, cioè somministrazione fatta in presenza di controndicazioni, è un’affermazione talmente grave che deve essere supportata da nomi, fatti e circostanze. Se no vale come le affermazioni dei no vax che predicono la nascita della coda nel corpo di chi si vaccina. Sono temi troppo seri per sparare delle minchiate.

    R. Non le spari lei le “minchiate” e usi un tono più corretto e termini meno offensivi. Qui nessuno ha mai scritto simili cavolate che lei cita. La smetta anche lei di travisare le cose che si scrivono qui altrimenti questo è l’ultimo post suo che passa qui e dovrò fare a meno anche della sua partecipazione E questa volta per sempre.

  13. Signor Bianchi, supporterò la mia affermazione, poi lei faccia il favore di riconoscere che qui a dire “minchiate” è solo lei.

    Ai primi di marzo 2021 muore, dopo essersi vaccinato con Vaxzevria, il vaccino di Astrazenca, un militare massinese Stefano Paternò di 43 anni. Il ministro Speranza fa ritirare il lotto di vaccino al quale apparteneva la dose fatale, mentre in Danimarca vengono ritirate tutte le dosi di vaccino senza distinzioni.

    In quei giorni l’immunologo tedesco Andreas Greinacher conferma in laboratorio la possibilità che il vettore adenovirale presente nella Vexzevria possa provocare trombosi. Tuttavia l’Ema non fa una piega e ribadisce la validità del vaccino.

    Ma quando in Europa i dubbi prendono corpo, il vaccino viene consigliato prima agli under 55, poi agli under 65, infine il 7 aprile viene raccomandato agli over 60.
    Ma Il 12 maggio il CTS (Comitato tecnico scientifico), presieduto dal professor Locatelli, sdogana il Vexzevria estendendolo a tutti i maggiorenni, in base ad uno studio relativo però alla sola popolazione sopra i 60 anni.

    Intervistato da Report, l’ex presidente dell’agenzia italiana del farmaco, Guido Rasi afferma: “Già a maggio si poteva dedurre che quello non era il vaccino ideale per gli under 40″, e il viceministro Sileri conferma. Invece, che succede? Sulla scorta della decisione del Cts, il commissario Figliuolo lancia gli open day per chiunque voglia vaccinarsi

    Il 25 maggio la diciottenne di Sestri Levante, Camilla Canepa, riceve la prima dose di vaccino e pochi giorni dopo muore colpita da trombosi.
    Solo l’11 giugno diventa finalmente vincolante le raccomandazione di vaccinare con Vaxzevria solo gli over 60.”
    Quindi giustissima la mia affermazione che Astrazeneca è stato somministrato ai giovani pur essendoci già studi e raccomandazioni contrarie.

    (Desunto da un articolo di Stfano Filippi su La Verità del 27 ottobre 2021, scritto sulla scorta delle trasmissione di Report)

  14. Signor Facchin
    mi spiace ma il suo ultimo post non è che la ripetizione di un ritonello che francamente mi ha un po’ stancato, non serve a nulla continuare a risponderle che da interpretazioni sbagliate e perciò non lo passo ma se crede può riformularlo ma con qualche elemento di novità.
    Come la pensa su di me e il mio pensiero è chiaro ormai a tutti. Ma è sbagliato.

  15. X Sig. Alessandro /24.11/h 16.08 : dunque gli inossidabili pilastri su cui basa tutte le sue elucubrazioni/ accuse sono 2 morti su più di 90 milioni di vaccini iniettatii (sic!) ed articoli apparsi su La Verità e servizi di Report, entrambi noti ed apprezzati (soprattutto Report) per la loro obiettività . Faccia Lei…..

    R.
    faccia anche lei, ma la faccia finita una buona volta di rispondere in questo modo a chi le risponde educatamente. Solo quello che scrive lei è degno di attenzione? Per lei “solo due morti” per vaccino sono pochi? Ma che cosa dice? E se si fosse trattato di figli suoi? abbia rispetto delle opinioni altrui oppure vada a ragionare con chi le da sempre ragione. E se ha qualche “Picone” nella manica o ” obiettivo inossidabile pilastro” sul quale appoggia le sue di elucubrazioni, non dubiti che me ne accorgo. E non dica di no perché le cresce il naso.

  16. Forse è lei che non sa spiegare bene le sue posizioni. E’ di fatto una no vax però non è contraria ai vaccini. Pensa che andare a farlo leda i suoi diritti democratici. Strano concetto di democrazia.

    R.
    e insiste…va bene Facchin la pensi come vuole e scriva come le pare tutte le sue errate interpretazioni se non capisce non ci posso fare niente, la passo lo stesso non si preoccupi…ma mi dissocio, va bene?

  17. Signor Bianchi,
    Dice: “sono 2 morti su più di 90 milioni di vaccini iniettati”
    Lei rapporta quelle due morti dovute al solo vaccino Astrazeneca, in un tempo limitato (si era agi inizi della campagna vaccinale), con tutti i tipi di vaccini somministrati ad oggi? Ma lei c’è o ci fa?
    Astrazeneca era cos’ innocuo che poi fu ritirato.
    Parlare con lei mi pare inutile-

  18. X Signor Alessandro : le due morti da lei citate sono stati gli unici casi letali da quando è stata messa in atto la vaccinazione. Per me i vaccini sono vaccini. Qualsiasi cosa mi inietti nel braccio un medico mi va bene. Non ho nè la competenza nè il tempo nè la voglia di perdermi in bip… mentali. Intanto la dimostrazione della miopia dei no vax viene dall’Alto Adige, dove non si vaccinano ( però si ammalano) in quanto solidi montanari e metteno a rischio la loro ricchezza ( il turismo) autocastrandosi. Un bell’esempio di illuminata saggezza.

    R.
    Non ha la competenza dice, dunque, non esageri con le certezze, nessuno può essere certo dei numeri e dei casi, per favore smettiamola di fare demogogia spicciola.
    NB: Bianchi il suo post è stato depurato di alcune parti, se continua cosi cancello tutto.

  19. Le zone di confine, non si sono bevute il cervello. Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia risentono della situazione critica che c’è in Austri e Slovenia. .

    R.
    mi sa che qui è troppo difficile da capire anche se lo scrivi e riscrivi e che molti governatori strumentalizzano i contagi per i loro fini.

    • A parte qualche Covid Party in Alto Adige. Pratica talmente idiota che fatico a credere possa esistere una forma di vita umana in grado di praticarla. Ma l’umanità non smette mai di sorprendere.

      R.
      Mauro, lei ha ragione un obbrobio, come si fa a pensarli? ma dobbiamo anche forse chiederci il perchè senza però scadere nella solita litania che ben conosciamo ma cercando di andare oltre l’insulto e la prima reazione di giustificato orrore.

  20. Lasciando da parte tutte le animosità e le partigianerie, la domanda è semplice: caro altoatesino, la tua fonte principale di guadagno è il turismo, hai passato un anno di carestia, gli sciatori sono lì allupati con gli sci sul tetto della macchina ed i soldi da spendere pronti in tasca, e tu che fai? Invece di farti 4 vaccini e di vaccinare anche i neonati e le mucche, te ne fotti allegramente registrando il più basso tasso di vaccinazione in Italia. Quelli educati li chiamano autolesionisti, quelli che dicono pane al pane li chiamano imbecilli. E non tiriamo fuori la storia del confine! Ortisei è lontana da Innsbruck quanto Genova da Nizza!

  21. Mi pare che, sul vaccino, si facciano molte affermazioni ovvie presentandole come preoccupanti o scandalose.

    Non si conoscono gli effetti a lungo termine? Grazie a …….. Se è in distribuzione da un anno, come si potrebbero conoscere?

    Forse che si conoscono gli effetti a lungo termine di altre possibili terapie contro un virus nato ieri e perfino già mutato?

    I test a breve termine, invece, gli unici fattibili prima di mettere in circolazione un farmaco, sono stati fatti tutti, e in maniera scrupolosa.
    I soldi e gli specialisti al lavoro non sono stati lesinati, come capitato invece per tante medicine del passato.

    Da sempre molti malati gravi hanno deciso di tentare una terapia sperimentale, piuttosto che rassegnarsi a morire.
    Nel nostro caso si trattava di una terapia tutt’altro che sperimentale, ma, comunque, non si può lasciare la scelta al singolo, soprattutto perché non ha la competenza per valutare e decidere.
    Devono decidere per tutti le persone competenti e responsabili.

    R.
    eccolo un altro democratico che fa a pezzi la costituzione: “devono decidere per tutti le persone competenti e responsabili”… dove e quando si è già sentita?
    Lo trovo spaventoso. E non aggiungo altro: spaventoso!

  22. Ma scusi, non cadiamo dal’albero …!
    Lei se la sarebbe sentita di approvare o bocciare il progetto del Ponte Morandi di Genova?
    Se la sarebbe sentita di approvare un farmaco anticoagulante come l’Apixaban per prevenire l’ictus?
    Io, no di certo ….

    I cittadini hanno il diritto di esprimersi direttamente su questioni semplici, come il divorzio, il suicidio assistito, e cose del genere. Per il resto, la democrazia- e la Costituzione – prevedono la delega.

    R
    N.C. ripeto…spaventoso…non si arrampichi sugli specchi. E non faccia domande senza senso.

  23. Luigi dice:
    “Non si conoscono gli effetti a lungo termine? Grazie a …….. Se è in distribuzione da un anno, come si potrebbero conoscere?”
    Infatti questo è uno dei motivi perché il vaccino non debba essere reso obbligatorio
    Poi aggiunge
    “non si può lasciare la scelta al singolo, soprattutto perché non ha la competenza per valutare e decidere.”
    Le “competenze per decidere del proprio corpo? Niente affatto.
    Infatti c’è una norma costituzionale che afferma che deve essere l’individuo a decidere sul proprio corpo, salvo legge (che in questo caso non c’è)
    Perché rimestare sempre l’acqua nel mortaio?

  24. Alessandro

    L’individuo è tuttora libero di decidere cosa fare del proprio corpo. Nessuno lo obbliga a vaccinarsi, come nessuno lo obbliga a smettere di fumare o di bere.

    Però lo Stato ha la facoltà, ai sensi della Costituzione, di impedire al singolo di guidare in stato di ubriachezza o di fumare in ospedale.
    Questo per proteggere la salute degli altri.

    Ricordo che da oltre un anno esistono regole che obbligano i malati di Covid alla quarantena, e nessuno finora si è stracciato le vesti per questo.
    Cosa c’è di più limitante della libertà che essere “condannato agli arresti domiciliari”?

    Veramente, non capisco perché certe regole passano tranquillamente e altre, del tutto analoghe, suscitano tanta indignazione.

    Credo che dipenda dal fatto che qualcuno sta pilotando la cosa per creare casino.

    R.
    forse su quel “qualcuno” ci sarebbe da rifletttere. Come sul significato di “analoghe”.

  25. Il Governo attuale ha un importante obiettivo che non so se riuscirà a raggiungere: impiegare in maniera proficua i fondi del PNRR. Non è scontato che questi soldi arrivino perchè sono legati a milestones e calendari precisi. E gli esami e controlli dell’EU sono cose serie. Come al solito il grande problema è il Sud. Sono anni che il Sud non riesce ad utilizzare i normali fondi europei che vengono regolarmente rimandati al mittente causa mancanza di progetti od incapacità di realizzarli. Figuriamoci cosa succederà con il PNRR! A rendere la cosa ancora più complicata ci si è messa la pandemia. Se non saremo efficienti dal punto di vista industriale e produttivo possiamo scordarci le erogazione dei fondi. Date le circostanze, Draghi sta cercando di mantenere bassi i paramtri dell’epidemia. Dieci milioni di persone in età produttiva non hanno capito questa semplice ma drammatica situazione e creano ostacoli e fuoco amico. Non mi va di dover pagare per la loro scempiaggine.

    R.
    già da molto 60 milioni di persone pagano per la scempiaggini dei governi. Draghi non fa miracoli, non cammina sulle acque e non ferma le epidemie col bazooka (di Figliuolo), purtroppo. Cosa aspettarsi da un “umano”? Che se ne vada presto e con lui i suoi ministri e si vada finalmente a votare (chi ci vorrà ancora andare).
    Dare la colpa a sud è un altro dei suoi trucchetti per lanciare provocazioni, la pianti il suo gioco è fin troppo scoperto. Non ho alcuna intenzione di iniziare polemiche tra nord e sud e sulle colpe reciproche. Se lo scordi.
    E abbia rispetto di altri italiani che come lei, ogni giorno, lavorano e portano il proprio contributo al paese. Pagano fin troppo per l’arroganza e l’inettitudine di chi ne sta facendo un comodo capro espiatorio di una situazione confusa e ingarbugliata.

  26. Lluigi, una persona infetta è giustissimo che non vada a contagiare gli altri e, finché lo è, sia sottoposta a misure restrittive. Non una persona sana non vaccinata che non è detto sia infetta: così succede col green pass, si limita la libertà personale nell’ipotesi che chi non ne è munito possa infettare.
    In quanto alla quarantena, a parte che si tratta di un tempo limitato relativamente breve, questa scatta per chi proviene da zone particolarmente colpite dal virus o da una sua mutazione (per esempio per chi ora venisse dall’Africa dove c’è la variante omicron) oppure se è accertato che si sia stati a contatto con un infetto. Allora la quarantena è ragionevole e necessaria.

    Diverso è il caso di una popolazione che venga segregata (sono 8 milioni circa) rispetto a chi vive nello stessi ambiente, ma ha un lasciapassare che non garantisce sulla capacità di contagio.
    Sarebbe più logico usare come lasciapassare per tutti (vaccinati e no) il tampone.
    In quanto all’obbligo di vaccino, a parte che, causa i tempi tecnici siamo ancora lontani dal dovere saturare la platea dei volontari (in Italia il ciclo di due vaccini è del 73,8 %), rimango dell’idea che l’obbligatorietà lede il diritto di libertà personale.
    L’approccio deve essere realistico e deve tenere conto di tante necessità.

  27. Sra Gazzato: io cerco sempre pervicacemente di usare il buon senso ( ammesso che io ne abbia un briciolo) . Non considero Draghi un demiurgo o una specie di divinità incarnatasi per salvarci. Semplicemente Draghi è uno che gode della stima dei soci/padroni europei e che soprattutto ha messo in riga quel pollaio rumoroso ed inconcludente dei partiti . Con calma, lui parla e le cose si fanno. Anche i sindacati ( finalmente!) stanno a cuccia . Ed oggi, per favore non dimentichiamolo mai, la nostra bombola d’ossigeno è il PNRR. E chi, a parte Draghi, potrebbe avere la competenza ed il carisma per gestirlo? Ok, andiamo a votare come dice lei. E poi? A chi darebbe le sue chiavi di casa? A Salvini, che non si è piu ripreso dopo il Papetee? A Letta che delira di ius soli quando dobbiamo batterci per prendere i soldi europei? Alla Meloni, la mia favorita, che con queste folli posizioni su vaccini e no green pass si è giocata la credibilità cosi faticosamente costruita? A Conte ( oops scusi, non so neanche se i 5S rientreranno in parlamento al prossimo giro)? Poiche gestire un blog non è una sciocchezza ed indubbiamente lei ha dei numeri, mi spiegherebbe cosa si aspetterebbe da elezini fatte domani?

    R.
    beh, beh, si carisma e autorità e soprattutto albagia. Ma per favore, sarà un’autorità nel mondo della finanza, ma che sia autorevole come premier ho i miei dubbi.
    Stanno tutti zitti perché gli fa comodo non perchè sia Draghi a tenerli in riga. E’ diverso.
    In quanto al resto le rispondo con Shakespeare: “Oh, ottima cosa avere la forza di un gigante, ma è da tiranno usarla come un gigante” (Misura per misura).
    E poi decida lei eventualmente chi votare o non votare, di sicuro è un bel dilemma. Ma l’alternativa è lasciare in mano il paese ancora a questa marmellata stantia.

  28. Il tampone non basta, perché fa una fotografia della situazione del momento.
    Un tampone negativo, specialmente quello rapido, dice solo che l’organismo non ha sviluppato gli anticorpi contro il virus.
    Può essere che uno si sia infettato da poco, e comunque resta infettabile in qualsiasi momento.
    Il vaccino invece ha una valenza, seppure non assoluta, per il futuro.
    Ripeto, la libertà personale va esercitata senza mettere a rischio gli altri.
    Se uno decide di non vaccinarsi, deve evitare assembramenti e altre situazioni a rischio.

    R.
    noto che anche lei è diventato virologo . Gli assembramenti è meglio se vengono evitati, in generale da tutti. E ancora per un bel pezzo, direi.
    E il ( Moloch ) tampone ora diventa inutile…beh,

  29. Be’ i tamponi effettuati ieri sono stati 541208. Tutti inutili?
    Il tampone classico, identifica un’infezione anche con una carica virale molto bassa e in questo caso esclude dalla possibilità di contatti persone che possono avere anche un’infezione leggerissima, magari non in grado di infettare in quel momento, ma nei giorni successivi potenzialmente sì. Ovviamente c’è un problema di costi e necessità organizzative maggiori”.
    E’ l’infettivologo Galli che parla, non io.

  30. Non sono stati inutili. Sono stati indicativi.
    Anche se io mi faccio il test Hiv e viene negativo, non si può escludere che mi sia contagiato negli ultimi 3 mesi. Ma è certo meglio di niente.

    Premesso che si è trattato in massima parte di tamponi rapidi, a risposta immediata, e non di tamponi molecolari a cui si riferisce il prof. Galli, il tampone racconta il passato e non tutela il futuro.
    Se lei oggi fa il tampone molecolare e risulta che non ha neanche una sola unità di virus, resta il fatto che, se domani viene in contatto con qualcuno, potrà sviluppare la malattia in forma grave e diventare molto contagioso.

    Vaccinazioni e tamponi hanno una funzione molto diversa.

    R.
    a chi parla? Questo è un piccolo blog ma se non mettete il nome della persona a cui vi riferite come facciamo a capirlo? E io non intendo farlo più. Perciò mettetelo.

  31. Signora Gazzato, ho votato due volte come dice Lei, per cambiare rispetto ad una situazione che non mi piaceva per niente, e tutte e due le volte me ne sono pentito.

    La prima volta ho votato per Alemanno come sindaco di Roma, per invertire il trend disastroso di tre sindaci di sinistra che avevano creato 100 municipalizzate e portato il debito a 10 miliardi di euro.
    Alemanno non ha risolto nessun problema e, anzi, li ha aggravati tutti.

    Dopo Marino, che si preoccupava più delle biciclette e dei matrimoni gay che dei trasporti pubblici e della gestione dei rifiuti, ho votato per la Raggi.

    E la Raggi è riuscita a fare peggio di tutti, nel senso che non ha fatto praticamente niente di quello che serviva.

    Dopo queste esperienze, non voterò più per esclusione, pensando che peggio di così non può andare.
    In realtà, al peggio non c’è limite.

    Voler andare ad elezioni oggi è come chiedere di cambiare 4 carte a poker. Chi lo fa non vince mai.

    R.
    ah si, mia nonna diceva “el signor Peso (Peggio) no xe mai morto”…però se lei non vuole votare on voti io ci proverei ancora altrimenti che facciamo?
    Lasciamo che si votino tra loro perché tanto cosi va il mondo? OK ma almeno un po’ di strizza sotto al …gliela mettiamo.

Lascia un commento