Chiedetelo al virus

Alla domanda di Elisabetta Gardini sul perché non sia stata data l’autorizzazione a manifestare al movimento “IoApro”, nel corso dell’ultima puntata di “DiMartedì” Pierluigi Bersani ha risposto” “Lo chiedete a me? Chiedetelo al  virus”.

Dunque al governo abbiamo il Virus. Il ministro della Salute è il signor Covid 19. Il premier non è Mario Draghi ma sempre Covid 19.

Sembrano uomini ma sono virus, tutti virus.

Ci voleva tanto a capirlo? ecco perché stiamo facendo peggio di tutti e non ne veniamo fuori: il governo è formato da tanti Virus Covid 19 .

Infatti Roberto Speranza, incalzato da Salvini, dice che resta li, non se ne va, per forza è un virus.

E Draghi dice che di lui ha stima e lo ha tenuto per quello: per forza è un virus.

Tutti sono virus, anche Salvini che finge di essere Salvini per ingannarci ma in realtà è un virus.

Siamo nella mani di un virus molto potente che si sta mangiando il paese con tutto quanto ci sta sopra.

Beh, non era tanto difficile capirlo e adesso è chiaro. Bersani mi ha aperto gli occhi. Dice di chiederlo al virus perché anche lui è un virus.

Inutile manifestare per riaprire, fino a che ci sarà il virus al governo resteremo chiusi: rossi, arancioni e al massimo gialli, ma con cautela, parsimonia, forse si vedrà, se sarà il caso, in base ai numeri del contagio, delle vittime, delle terapie intensive e del decorso della malattia, dei vaccini, della campagna e della città, delle mascherine farlocche e delle dosi che non arrivano e che però vanno date con un criterio di precedenza che veda i più deboli in prima fila, in seconda, in terza…i grillini, i piddini, i leuni, i legghini, i forzaitalini….tutti Covid 19.

Poveri(ni)noi!

7 commenti su “Chiedetelo al virus”

  1. “Vedo Zaccardi (capo di gabinetto del ministero della Salute, ndr) alle 19. Vuoi che inizi a parlargli dell’ipotesi di revisione del rapporto dei somarelli di Venezia? Poi ci mettiamo d’accordo sul come?”. Brusaferro risponde: “Certo, va bene“.
    Ranieri Guerra indagato per il piano pandemico postdatato, anche su questo sarebbe bene conoscere la verità. O preferiamo non saperla?

  2. Io non sottovaluterei il virus. Ha dimostrato di essere più sveglio di molti di noi, politici in primis, cittadini del mondo a ruota. L’idea di un partito virus non è male. Se oltre a chiuderci in casa riuscisse anche a pagare i ristori avrebbe già fatto meglio di altri. Covid for president!

    Risposta
    ah, io non lo sottovaluto certo.

  3. Speranza è il bersaglio degli aperturisti e dei no vax. Vi mettete in quelle file?

    Risposta
    se lo chiede a me io non mi metto in fila dietro a nessuno. Però constato che non si possono far pagare i troppi errori dei governi alle persone che vorrebbero solo lavorare per mantenere la famiglia. Gli altri paesi hanno subito ristorato chi non poteva guadagnare a causa delle chiusure, da noi si è proceduto in maniera caotica e con la vista (e la manica) corta. E, consideri che molti hanno dovuto investire e anche tanto per potrer riaprire in sicurezza secondo le indicazioni del governo. E, notare che le spese corrono, nonostante tutto, anche per loro.

  4. Sig. Paolo, Speranza è “il bersaglio degli aperturisti e dei no vax”, ma anche di chi ritiene che non sia adeguato a ricoprire quel posto. Secondo la logica del ministro bisognerebbe rinunciare a muoversi in auto perché ci sono 3000 morti all’anno negli incidenti. Comodo governare così, parandosi il didietro. Uno che durante l’estate ha scritto un libro su come si debella una pandemia che poi si è ripresentata ad ottobre più forte di prima, meriterebbe di lavorare a Zelig, non a Palazzo Chigi. Facesse almeno ridere.

  5. Tutti i Paesi hanno attuato misure rigorose. Anche più dell’Italia. La GB molto di più, per questo adesso ha riaperto. Anche perché avendo i vaccini in casa li ha potuto usare subito e molto. Noi abbiamo chi produce vaccini? e la colpa di chi è?

    Risposta
    ho già risposto più volte a questa domanda: dovrebbe rispondere lei ora: perché il governo italiano non ha dato soldi alla ricerca e alla produzione del vaccino italiano? Perché non lo ha fatto ed ha lasciato che i ricercatori dell’unico vaccino italiano si autofinzanzissero? E non hanno sganciato un euro? Dunque?
    E i lockdon negli altri paesi a parte l’Inghilterra sono stati meno severi che da noi. Forse gli inglesi ( e altri) sono stati più disciplinati e forse il governo ha fatto rispettare le regole?

  6. Zona gialla dal 26 aprile, il governo ha deciso, e anche per i ristoranti all’aperto.
    Ma non siamo ancora troppo indietro con i vaccini? E troppo lontani dell’immunità di gregge?
    Non vorrei essere profeta di sventure ma ho sentito parlare anche della possibilità di una terza ondata.
    Intanto nel Regno Unito spunta la variante indiana, già ottanta casi.

    Risposta
    ma no, bisogna guardare avanti con ottimismo altrimenti non se ne esce.

Lascia un commento