Comparsa

Non siamo alla presa della Bastiglia, ma alla presa per i fondelli.

Troppi, tanti sono quelli a cui piace prendere per i fondelli, ma anche esserne presi. Si scatena un putiferio perché Renzi, il paria Renzi, osa alzare la voce? Si, si scatena un putiferio e tutti gli danno addosso a più non posso. Lo avevano capito tutti che era un bluff, un fluff, un fuff, fin dall’inizio e magari sono proprio quelli che si sono intascati gli 80 famosi euro che altro non sono che il RdC dei grillini in forma diversa.

L’ho preso anch’io per i fondelli Renzi e parecchio. Ma l’ho fatto sempre perché non mi piaceva quello che faceva e di conseguenza non mi piaceva lui. Ma senza pregiudizi. E non ho preso gli 80 euro.

Mi piace contestare i politici quando penso che non facciano bene ma ci prendano per i fondelli. Lui lo ha fatto e tanto. Ora è di nuovo sulla scena per aver contestato il “suo” governo.

Una mossa decisamente ardita ma che potrebbe rivelarsi un bene. Forse. Dico forse, perché certo non auspico un governo Conte Scilipoti. Ma non per Scilipoti (che non so manco chi è se non per grandi linee)  ma perché non mi piace Conte, ma non lui di cui non m’importa nulla, o il minimo sindacale,  ma quello che sta facendo al governo la sua “non politica”, insomma. E penso che ci prenda per i fondelli.

E neppure mi piacerebbe il governo Conte Razzi, ma non perché non mi piace Razzi che anzi, Crozza ha reso simpatico o anche molto simpatico ma perché a me non piace essere presa in giro, almeno non cosi tanto, c’è un limite a tutto. E che caspita!

A me non piace che mi prendano in giro ma so che si corre sempre il rischio e in fondo basta infischiarsene.

Ma ora, dopo un anno di pandemia la politica dovrebbe essere diventata una cosa seria e questa non lo è. Per niente.

E’ una burla continuata, una presa per i fondelli di dimensioni gigantesche.

Renzi in fondo, in questa sceneggiata e solo una comparsa.

 

12 commenti su “Comparsa”

  1. Mariagrazia,
    so bene che Renzi ha voluto e favorito la formazione del governo giallo Rosso: l’alternativa era dare ragione a Salvini e alla sua richiesta di pieni poteri, o tentare un governo tra due partiti che in teoria avrebbero dovuto avere a cuore le sorti delle classi più deboli.
    Dico in teoria, perché all’atto pratico, un partito ha perso la forza propulsiva di movimento antisistema, mantenendone solo l’animo populista, l’altro s’è preoccupato di allontanare il più possibile il redde rationem delle elezioni.
    Non per nulla la legislatura è stata blindata con la sciagurata riforma che riduce il numero dei parlamentari e non sarà Renzi -che pure qualcosa l’ha ottenuta, perlomeno ha suonato la sveglia- a poterla divellere.
    Il Parlamento non vorrà per nessun motivo andare a casa a lo stesso Matterella e la Ue sono favorevoli a una ricostituzione delle status quo ante.
    Risposta
    già per non dare “pieni poteri” (ma de che?) a Salvini, li abbiamo dati a Conte? Conte che si crede Rodolfo Lavandino in seconda e passa e spassa sotto a ‘sto balcone?
    Bella roba: uno ha perso la “forza propulsiva” ed ora è bolso, l’altro impegnato ad impedire la democrazia e a demolirla assieme al Conte…bella scena da girone infernale (a proposito è il settimo centenario dalla morte di Dante) Ahi dura terra perché non t’apristi?
    Renzi trombettiere? Mi mancava. Ora potrebbe anche suonare il silenzio e mandare tutti …a nanna.

  2. Parlando di burla : qualcuno si e’ accorto che per sistemare i problemi di governo in Italia, e’ rispuntato, nientepopodimenoche, MASTELLA. Non voglio commentare ma questo la dice lunga sulla classe politica e dei “media” che non fanno in modo di stroncare sul nascere queste soluzioni.
    Buona giornata e senon fosse per la pandemia, insisterei su “tutti al mare” di lontana memoria.
    Umberto Broggi

    Risposta
    buongiorno o buonanotte (qui da queste parti è buio pesto) Umberto.
    ma no dai, commenta commenta, la cosa è tutta da ridere, ma non è che così fan tutti? Si, ma questa volta è più ridicolo di sempre con i grandi Onesti e Puri al governo quelli dello svicolo di mandato. Da tenersi la pancia dalle risate. Ma guarda che Mastella sembra essersi sfilato come uno sfilatino…ma dove e quando si era infilato?
    E la moglie? Si è sfilata anche lei o lei continua a sfilare? Siamo veramente un popolo di poeti santi navigatori e…buffoni! (esclusi sempre i presenti e anche gli assenti, non si può mai sapere, mi riferisco ai nostri politiconzi).
    Ma che mare? Col freddo che fa? Meglio andare al voto con doppia maschera e anche con le pinne fucile ed occhiali.

  3. Comparsa? Cumparsita? Te lo vedi vestito da torero che balla il flamenco? io si.
    Neppure a me piace essere presa per i fondelli perbacco mi inca…volo di brutto se lo scopro, il fatto è che se lo capisci cosa fai? Te ne infischi? Si, d’accordo ma un poco ti inca…voli, anzi tanto.

    Risposta
    si me lo vedo Renzi che balla il flamenco, eccolo:

  4. Bella “Rodolfo Lavandino”, ma Conte è entrato in politica in punta di piedi come una ballerina, chi l’avrebbe mai detto che si sarebbe trasformato in un mastino grintoso?
    No, Renzi ha una sveglia ad orologeria, è quella che ha usata per fare aprire gli occhi a chi ci governa: solo che hanno palpebre di piombo, tali e quali a quelle di Zingaretti.
    Risposta
    chi l’avrebbe detto? Indovina un po’? Io, cercare prove in archivio ne trovi a josa.

  5. “chi l’avrebbe detto? Indovina un po’? Io, cercare prove in archivio ne trovi a josa”

    Hai ragione, te ne do pienamente atto.

  6. Un’altra piccola battuta prima….. di Inter – Juventus (che a me interessa anche pochino) che appassiona molti concittadini e li distoglie per qualche ora da altri problemi.
    Ma perche’ nessuno mai coinvolge Mattarella in questa crisi attuale? In fin dei conti (non Conte) e’ lui che fatto nascere questa coalizione di governo, che aveva e ancor oggi ha poco riscontro, con l’orientamento degli italiani Con questo non sono sicuro che un’altra coalizione avrebbe fatto meglio ma almeno avrebbe espresso la maggioranza (o quasi) del Paese. Ergo….colpa degli elettori e un “tutti a casa” ai media che imperversano, anzi cicaleggiano, 24 ore al giorno con i se, i ma, elezioni,non elezioni, crisi, non crisi fino ad arrivare a Mastella.
    Peraltro, Mattarella ha seguito l’esempio dei predecessori Napoletano, Scalfaro, ecc che imposero il loro personale orientamento anziche’ quello degli italiani.
    Evidentemento devo essere un tipo “strano” perche’ nessuno ne parla.
    Buona giornata
    Umberto Broggi

    Risposta
    beh che Mastella sia un tipo strano non ci piove mi pare che abbia tenuto le mani in pasta a lungo e forse non ha finito. Ma che non se ne parli non mi pare Umberto.
    Oggi è stato persino intervistato da Lucia Annunziata (dopo Renzi) e da Mieli (suo amicone). era davanti al caminetto, un signore con toni moderati ma pronto a graffiare quando Mieli gli ha chiesto quante telefonate ha fatto in questi giorni: lui ha risposto 1 sola, alla senatrice sua moglie perché sostenga il governo.
    Ma che lui sia interessato alle poltrone, ma quando mai? Umberto, nessuno è interessato alle poltrone in Italia, solo divani.

  7. Forse non hai colto il mio punto : far risalire a Mattarella la situazione attuale di confusione su chi debba governare. Mastella non mi hai mai nteressato in passato. Figurati ora!
    Buona giornata
    Umberto Broggi
    Risposta
    ah, beh certo non dipende da lui però anche lui fa confusione e non credo di aver capito male, forse non ho risposto come pensavi. Non intendevo certo far risalire a lui la situazione attuale! ma, ti posso chiedere tu come la vedi? Conte come va, secondo te?
    18.1.2021: Umberto mi scuso per non aver compreso, ti rimando al mio post di oggi delle 15.56.

  8. Credo che la responsabilità di ciò che accade, di queste strane alleanze che non corrispondono alla volontà popolare, dipendano in gran parte del sistema elettorale proporzionale.
    Siccome nessun partito è in grado di avere la maggioranza assoluta, sono necessarie, a posteriori, alleanze e compromessi che non cirrisponderanno mai ai programmi iniziali (se mai ci sono) dei singoli partiti.
    La circostanza poi che vi siano partiti che si escludono a vicenda rende ancora più problematiche tali alleanze: ognuno deve rinunciare a qualcosa di importante per allearsi, rinunce che prima o poi compromettono l’alleanza.
    Matterella può ben poco di fronte ad alleanze strumentali nate più per accedere al potere che per governare in modo illuminati il paese. Può contare sulla “moral suasion”, può sollevare qualche eccezione, ma in realtà chi decide sono i segretari di partito. Perfino la scelta del Presidente incaricato, prerogativa del Presidente della Repubblica, recentemente è stata di fatto delegata ai segretari di partito: e ne è sortito Conte.

    Risposta
    si, certo, ma in questo caso, con la crisi che c’è, assistere a queste trattative da prima repubblica, anche se sopra banco non mi pare che rappresenti il massimo.
    Abbiamo visto di tutto in questi ultimi due anni e mezzo, due governi uno peggiore dell’altro, alleanze che non stavano in piedi, una pandemia, la crisi economica peggiorata ed ora dobbiamo anche assistere a questo? Ma ragazzi, la pazienza degli italiani non è infinita.
    A casa tutti e si vada al voto. Mattarella mi pare, con tutto il rispetto che dovrebbe essere un tantino più udibile, la sua moral suasion mi pare troppo flebile e questi se ne approfittano.
    Il problema però sono i Cinquestelle che prima non si alleano con nessuno e poi anche con chiunque. Un voltafaccia vergognoso che ha stravolto del tutto l’assetto democratico.

  9. MG Gazzato : Ma non si è nemmeno accorta , nella sua risposta a Broggi, che lui si riferiva a Mattarella e lei ha capito Mastella? Forse sarebbe bene leggere con un po’ di attenzione.

    Risposta
    Bianchi, vedo che lei legge con più attenzione di me il mio blog, si è stata una vista, può capitare, ci metterò più attenzione, la ringrazio cordialmente e vado a modificare la mia risposta.

  10. X Umberto Broggi
    Umberto mi scuso due volte: avevo sempre letto Mastella (lapsus) al posto di Mattarella, forse ero stanca, può capitare.
    Ora ti rispondo su Mattarella: perché non lo coinvolgono?
    Bella domanda! Beh, sappiamo che spetterà a lui decidere il da farsi in caso Conte non trovi i numeri in Senato domani, oggi la fiducia dovrebbe passare.
    Anch’io ho sempre pensato che Mattarella dopo il Conte uno avrebbe dovuto mandare il centrodestra alle camere. Si è fidato della seconda accozzaglia e questo è il risultato. Mattarella sembra uno che si tiene molto fuori anche troppo, quasi l’uomo invisibile ma i bene informati mi dicono che invece è molto attento, Vedremo come si comporterà in questo caso. Io ci conto e spero che scelga per il meglio.
    In quanto a Mastella non lo sottovaluterei è uno dei più grandi voltagabbana della storia, non mi meraviglierebbe se riuscisse a salvare Conte. Spero di no, ovvio.
    Umberto, mi scuso per aver preso fischi per fiaschi per ben due volte: non capisco come non riuscissi a leggere “Mattarella”, (me lo ha fatto notare Bianchi che è più attento di me) forse una sorta di rimozione oppure si sente parlare di lui talmente poco che non riconoscevo neppure il suo nome! Certo non si può dire che sia ciarliero, deve essere uno che parla di dentro.
    PS: spero proprio che a nessuno venga in mente Mastella come prossimo PdR…non si sa mai! Tutto può succedere dalle nostre parti.

  11. Mastellla Mattarella? Un po’ come mastella scioccherella? con tutto il rispetto s’intende. Ehh sta a guardà er capello…però però un po’ d’attenzione, qui non siamo a scuola ma, scherzo me va da scherzà…
    Insomma ho finito adesso di ascoltare Giorgia…ragazzi che grinta, io non sto con la sua parte ma che passione che slancio che …Conte era annichilito. IL Conte annichilito.
    Poraccio mi ha fatto quasi pena.

    Serena
    si, l’ho vista anch’io, devo dire che Giorgia Meloni si sta dimostrando davvero una grande protagonista della politica, nemmeno io voterei FdI ma devo riconoscere che ci mette impegno e che dimostra di tenere molto al proprio paese, poi, però bisogna vedere come governerebbe lei, certo ed è tutto da vedere, ma la grinta c’è eccome.
    L’attenzione a volte mi cala è vero può capitare. mi impegnerò…

Lascia un commento