Un’ora sola…

Confesso che sono preoccupata. Sono diverse ore che non sento il premier. Si, Conte.

Che sia a volturare sopra il paesello natio? O che se ne stia appullaiato sopra un grande noce nazionale davanti alla casa del padre?

Ma no, macchè! Sarà andato a godersi qualche ora di meritato riposo su qualche atollo del Pacifico. Se lo merita, in fondo.

Anche se qui i contagi aumentano, lui ha messo il pilota automatico dell’emergenza al priore e via andare.

Però mi dispiace per i suo fans, ma non preoccupatevi non si è andato a nascondere in qualche tucul in Africa. No.

So ben io dov’è.

E’ a saldare la sua relazione con la fidanzata. E che fidanzata. Dopo la moglie viene sempre la fidanzata. Se poi uno è premier se la trova coi controfiocchi. Che bel pezzo di fidanzata, direbbe Totò.

(Mi diverto un po’ col gossip estivo ma solo per questa volta, prometto). Dove si saranno conosciuti? Mah, forse lei era andata a controllare che i flute fossero perfetti e digradanti, a queste cose papy ci tiene e le convention al Grand Hotel per i politici, vanno seguite personalmente dall’occhio del padrone. In questo caso ceruleo e felpato dallo sguardo assassino.

E lui c’è caduto come un liceale alla prima cotta. Lei…non so. Per quanto anche Conte in quanto a sguardo assassino non scherza eh.

Certo, per tale rampolla un simile partito è appena adeguato, fare di professione il premier italiano certo aiuta ad entrare nella grazie della famiglia.

Insomma, amore a primo…flute. E’ bastata un’occhiata.

E mentre lui se ne sta in panciolle a filare la lana, qui i contagi salgono e pare che tra poco ci rinchiuderanno di nuovo in casa. Un nuovo lockdown io non lo reggo, ve lo dico, scappo dalla finestra…

Ma io non capisco anche se l’ho già detto, lo ripeto: perché abbiamo lasciato espatriare tutta questa gente? Ed ora ce la prendiamo con quelli che arrivano sulle nostre coste? I quali sono contagiati in numero di molto inferiore rispetto a quelli che tornano dalle zone di vacanza?

Insomma, siamo in emergenza ma tutti fanno quel cavolo che gli pare, entrano ed escono da paesi infettati e si infettano a vicenda ovunque quasi come se fosse un nuovo sport.

E però ce la prendiamo con gli immigrati! Tanto per cambiare, dobbiamo trovare un capro espiatorio. Certo sono un problema e che problema, ma a quelli che sono andati ad infettarsi all’estero io, francamente, dopo averli tamponati li prenderei a calci, avete capito dove e anche bene assestato. Insomma, fanno un po’ tutti quel Covid che vogliono.

Conte è appullaiato sulla sua fidanzata e non ha tempo di fare i tamponi e darci rassicurazione che non siamo in pericolo di estinzione. Però vorrei vederlo in televisione a fare il suo mestiere, perbacco, un’ora sola. Qui siamo in trincea.

Presidente lei in che hotspot sta?

6 commenti su “Un’ora sola…”

  1. Qui pro quo.
    “Conte, che dire? Un grande, è arrivato a un passo dalla gloria, ma poi in meno di un’ora e mezza s’è ritrovato nelle polvere. L’avete visto, viso color creta, ciuffo ribelle, camicia bianca di seta e cravatta, sbracciarsi, dare ordini, spiccare salti, gioire e subito dopo disperarsi, infine rassegnato alzare bandiera bianca.”
    “Ma che vuoi dire, che s’è dimesso?”
    “Ancora no, ma ha fatto capire che è sulla buona strada”
    “Ma di chi parli?”
    “Parlo del Conte che conta”
    “Insomma… il nostro PdC”
    “Macché parlo del mister dell’Inter, no?”
    “Capperi! E io credevo parlassi dell’altro…insomma ciuffo, abbronzatura, cravatta… sembrano fratelli gemelli”
    “Si, ma poi? Quell’altro dallo scranno non lo smuove nessuno, a questo è bastato un autogol…”
    “Vero, per quello ce ne vorrebbero mille di Lukaku”

    Risposta
    buona! Si, di autogol Conte ne fa collezione, come le donne e i selfie, Lukako gli fa un baffo.
    Però l’altro Conte …che bluff, anzi che sberleff.

  2. Filastrocca sulla cotta,

    Che cotta, la cotta di Conte!
    in spiaggia l’ha presa, o sul monte?
    Ché cruda la cotta non dura
    e s’aspetta la cotta futura.
    È cotta che scotta la cotta
    di Conte, se scotta…che botta!
    Con forte boato deflagra,
    e rimedia alfin una magra

    Risposta
    L’ha presa pendant le convention
    nel bar dell’hotel o reception
    l’ha presa per una biondona
    fine educata e non chiacchierona
    e adesso che fa il nostro Conte
    Ci lascia e s’en va di sua sponte?
    Son giorni che non lo si vede
    si è dato… malato?
    Ma si, chi ci crede?

  3. A A A cercasi a tempo determinato sostituto Premier ( iIConte del Grillo) per posto vacante o “vacanzante? Requisiti obbligatori uomo di bella presenza no palestrato ma neanche trasparente almeno non del tutto non necessita di eloquio convincente ma attitudine al play back per discorsi pre registrati dell ‘originale …il compenso sarà di 600 euro una tantum recuperati in sede parlamentare …

    Risposta
    600 euro? mi pare un tantum troppo per un fac-simile che parla in play back. E poi da dove li recuperiamo? Dal referendum? Ammesso e non concesso che si faccia (siamo la repubblica delle banane precarie) dal taglio recuperiamo 97 centesimi a testa. C’è di che farsi una panza tanta.
    Ah, il premier forse è in gita premio vaca…danzante.

  4. E chiamalo scemo! Il signor Presidente,
    tra Virus, denunce, appelli alle gente
    è meglio sparir, filar con persona, onesta, assai degna, verace e…biondona.

    Risposta
    e chi ha mai pensato che non fosse lesto?
    furbizia non manca al premier maldestro.
    Se prima incantava per l’ingenuità
    adesso ci spiazza per mondanità.

  5. Beh, visto che qui siete tutti filastroccari e io non mi cimento, manco si provo, penso che questa di Trilussa faccia al caso del nostro premier scomparso pare assieme a Olivia Pallavicini caduta dal piedistallo:

    “La lumachella de la Vanagloria
    ch’era strisciata sopra un obelisco,
    guardò la bava e disse: Già capisco
    che lascerò un’impronta ne la Storia.”

    Risposta
    “caduta”? Beh forse salita, o no? Beh, dipende di punti di vista, a Volturara Appula aspettano il banchetto di nozze…distanziati, naturalmente.

  6. “Un’ora sola” cosa mi hanno ricordato queste parole!
    Ma si tratta di tutt’altro desiderio di quello espresso dalla gentile Blogmaster

    Risposta
    già, è vero, ma avrei dovuto scrivere un’ora sòla, alla romana…comunque bella canzone romantica e questa è una versione che non avevo mai sentito, io me la ricordavo cantata dal grande Leali e anche da Giorgia comunque…apprescindere, molto brava la cantante

Lascia un commento