Polso

Oggi sono certa che se tastiamo il polso della Democrazia lo sentiremo molto flebile.

Passata la proroga sull’emergenza senza emergenza, rattoppata nei tempi e nei modi per far convergere posizioni al solito divergenti, passa al senato anche lo scostamento di bilancio dove sono inserite queste parole:

” “prevedere l’utilizzo, sulla base dell’interesse generale del Paese e dell’analisi dell’effettivo fabbisogno, degli strumenti già resi disponibili dall’Unione europea per fronteggiare l’emergenza sanitaria e socio-economica in atto”.

Anna Maria Bernini, di Forza Italia, una che non le manda a dire, ha detto che se le parole hanno un senso qui ci hanno infilato il MES. Come a dire se il diavolo sta nei dettagli qui ci sta comodo.

Insomma, i grillini sono stati fatti fessi da Conte (lo dicono loro “ci ha fregati). Verrebbe quasi da essere contenti, proprio loro che sono sempre pronti a dire no a tutto, ora si ritrovano a dover mandare giù il rospo bello e confezionato, fritto o saltato in padella, condito con qualche parolina ambigua ma sempre rospo è.

Eh, cari signori grillini che vi credevate il centro del mondo con quel 33 e passa per cento delle ormai lontane elezioni politiche, vi ritrovate qui a fare i conti con defezioni continue (anche oggi) e con i consensi in caduta libera.

Avete voluto il monopattino? E adesso vi tocca il tandem, anzi ve lo siete goduto per due anni ora vi ci strozzate.

Senza offesa, naturalmente. Il caro Conte, l’uomo del Movimento, quello “messo” li da voi, vi ha tradito. Ma non preoccupatevi succede in politica come altrove, si fa ma non si dice e infatti mica c’è scritto MES, ma ve l’hanno infilato lo stesso, di sotto banco.

Ingenui ragazzotti che vi credevate invincibili, turlupinati da un giurista, giusto chi va la mulino si infarina e chi va in Parlamento e si giudica un portento, non ha poi tanta ragione se vuol farla da padrone.

Avete trovato uno più furbo di voi…beh che problema c’è? siete o non siete al governo? Fatevene una ragione i compromessi sono il sale (sulla coda) di tutte le coalizioni.

Intanto passa il MES sotto il vostro naso travestito da Arlechin Batocio, orbo da na recia e sordo da un ocio, e domani chissà che cosa vi faranno passare…tanto che v’importa? a pagare sono sempre gli italiani.

Dovremo ristrutturare il debito coi nostri risparmi? Eh, che problema c’è? Abbiamo uno al governo che fa di queste scarampettole (termine tecnico di alta finanza) ?Non è troppo ortodosso ma giustifichiamolo via in fondo lo fa per il nostro bene. L’importante è che sia d’accordo il Pd e Renzi, giusto lui che ha voce in capitolo e si sente tutta.

Grillini il premier voluto da voi vi porta via la sedia da sotto il…sedere. Si può dire sedere? No, domando perché mi pare che in Italia ormai sia diventato pericoloso anche sporgersi dalla finestra di casa figuriamoci esprimersi liberamente. Ma non diciamo che non ci sia libertà d’espressione per carità, non facciamoci sentire, c’è eccome ma è in stato d’emergenza prolungato fino a data da destinarsi e perciò porta la mascherina ben calcata fin sopra il naso. E attenzione che girano molti “informatori” o per meglio dire “spioni”, ma si, avete capito bene, di quelli che sono al soldo del potere con la faccia come il…sedere, appunto solo per il gusto, ma se qualcosa gli casca, tanto meglio.

Mah, forse è meglio sperperare tutti i risparmi fin che sono in tempo.

 

Un commento su “Polso”

  1. Già Di Maio aveva parlato di “manine” in passato, non ricordo in quale occasione.
    Adesso se si è fatto buggerare nuovamente dalla “manina” , rivela di essere uno sprovveduto, e ben gli sta.
    Ma io non credo a questi sotterfugi. Se il Parlamento ha approvato, hanno approvato i grillini che del Parlamento costituiscono la maggior parte.
    D’altro canto, rinunciare al MES sarebbe un grave errore, abbiamo bisogno di liquidità per consentire di potenziare la sanità, le cui carenze ha messo in evidenza la crisi pandemica.
    La verità è che i 5stelle, contrari al MES per un atteggiamento ideologico, accortisi dell’errore, vorrebbero salvare la faccia di fronte l’elettorato, addossando la responsabilità alla “manina”.
    Conte è una creatura dei 5stelle e durerà finché dureranno i 5stelle.

    Risposta
    molto poco direi se fanno di questi giochini, l’uno e gli altri!

Lascia un commento