Il mago Beppe

Avete presente Aldo Savoldello in arte Silvan?

Se sovrapponete la sua foto a quella di Giuseppe Conte, noterete una somiglianza straordinaria.

Persino la voce, le movenze, sembra la sua caricatura.

Ebbene il mago Beppe ha estratto il coniglio dal cilindro.

Problemi con la Tav? Cade il governo? Cade l’Appendino? Manco per niente! Si fa cosi: si parte con i bandi ma si scrive tutto con l’inchiostro simpatico cosi se tra sei mesi si cambia idea, tutto si cancella e si può ritornare alla casella di partenza.

Magia? No, semplice illusionismo, giusto per dare agli italiani l’illusione che il governo sta governando, invece sta solo facendo spettacolo. Io però non ho capito tanto bene come farà, ma, dopotutto ai maghi non si chiede mai il segreto dei  loro trucchi.

Mettere d’accordo i due litiganti, in fondo è la sua missione. L’avvocato dei diavoli; per questo lo paghiamo.

Ora bisognerà vedere se questo machiavello  riuscirà. Ma se dovesse andare, Conte potrebbe davvero vestirsi con frack  e cilindro ed andare per le piazze a divertire il pubblico.

Una cert’aria da dandy la sfoggia di già e anche un tantino da Gastone, quello impersonato da Petrolini:

“Gastone , ho le donne a profusione e ne faccio collezione…”

https://www.youtube.com/watch?v=_SLnZq-8eyc

Da Silvan a Gastone, passando ogni  tanto per Jean Gabin.  E’ davvero un uomo di spettacolo il nostro premier. A jolly good fellow, come direbbero gli americani.

Nessuno lo può negar!

 

Risultati immagini per silvan

 

 

 

2 commenti su “Il mago Beppe

  1. Veramente sorpendente la somiglianza dei due Beppe!
    Ma siamo sicuri che Conte non sia Silvan sotto mentite spoglie? Che il famoso mago, con un sortileggio, non si sia riciclato nel PdC Conte?
    Sarebbe una bella sorpresa, un PdC capace di mutare tutto a suo piacimento, quello che ci vuole nel nostro Paese. Per esempio, voilà, via il debito, azzerato.

    Silvan è già in azione, slittano i bandi, e mentre gli imprenditori minacciano azioni legali contro il governo, lui che va a scovare nelle leggi francesi? Che esiste la
    “clausola di dissolvenza”, degna veramente di un mago, con cui un impegno si può dissolvere nel nulla e ridiscuterlo di sana pianta.
    Dopo di che sarà proprio lui il mago Silvan a proporre le varianti che renderanno di colpo la Tav appetibile, soprattutto a Di Miao.
    Insomma, un’escamotage, affinché tutto cambi per non cambiare nulla.
    Ci posso giurare, la Tav, come la Tap, si farà e chi ha votato i 5stelle saranno ancora buggerati.

Lascia un commento