Difesa legittima

La manovra economica slitta ancora. Ormai sta diventando la manovra sulla slitta. La Babbo manovra. Devono prendere tempo al governo per fare le cose per benino, ora dicono fra una settimana, ma già che ci siamo potremmo farla slittare a dopo le feste. E intanto al governo mangiano una fetta di panettone e brindano con lo spumante i loro grandi successi di questi sei mesi travagliati e fattoquotidianizzati.

Già, perché oramai col governo siamo tutti ciccia e pappa. Stiamo col naso incollato a Facebook per vederci uscire Dimasalvi e Conte e compagnia, che ci narrino la fiaba del sior Intento, che dura poco tempo, che mai nol se distriga…vusto che tea conta o vusto che tea diga? (Filastrocca veneta per bambini).

Si, perché stiamo attendendo di sapere che fine dobbiamo fare, in quale padella ci soffriggeranno lentamente e soprattutto se riusciremo ad evitare che la Ue ci sanzioni.Sarebbe umiliante, dai su.

Intanto ci si mette anche il Pil, pare che sia in discesa, in picchiata e che i consumi scendano e pure gli investimenti. Insomma, gli italiani aspettano di vedere come butta e intanto si tengono i borsellini ben chiusi. Ma scusate governo del cambiamento,ma se sono mesi che ce la raccontate che con l’Europa fate a braccio di ferro, ma vediamo che a vincere è lei e ora Conte è passato a tenerla a braccetto e a dire che : faremo crescere il Pil”, ma come? Lo innaffiamo col Crescitamiracolosa?

E poi c’è questa faccenda dell’ R.d.C. (che sta per redditodicittadinanza, non riesco più neppure a sentirlo pronunciare tanto ha stufato). E tutti a dire che si farà e come si farà e che si stanno stampando le tessere per la platea, ma non si sa chi le stampa e poi DiMiao dice che non sono in stampa ma sono in procinto di stamparle…abbiate pietà, sono in stampa o no?

E i centri per l’impiego che ora forniscono al massimo il 3% dei posti di lavoro ma che dopo la cura saranno in grado di “sparare” posti di lavoro come mortaretti, dove li vogliamo mettere? E , pare, che il RdC, non sarà più di 780 euro ma 500, (eh no, non scherziamo, qualcuno ci aveva già fatto dei progettini) , ma DiMiao smentisce pure questo.

Ma noi non siamo fessi e abbiamo capito che ci stanno menando per naso. Cari signori governanti ma  chi credete ancora di impapocchiare?

I soldi non ci stanno e voi dovete far scendere la manovra di un bel tot di miliardi. E allora? Non sarà che verrete casa per casa, la notte di Natale a chiederci un obolo da devolvere per il povero (in canna) governo del cambiamento?

Perché se è cosi io ce l’ho già pronto…il fucile, carico, a salve, naturalmente, ma vi faccio prendere lo stesso un bello spaghetto.  Questa si che sarebbe difesa legittima. Occhio!

5 commenti su “Difesa legittima

  1. Massì, procuriamo pistole e fucili, adesso sarà facile, li venderanno agli angoli delle piazze assieme con la castagne abbrustolite, ma carichiamoli tutti a salve, così niente eccessi di legittima difesa e buggeriamo i Pm dall’incriminazione facile.
    Il governo del cambiamento e delle rivoluzioni sociali s’è ridotto a limare decimali.
    Sta faccenda dei decimali è più seria di quanto possa apparire, perché anche il pil s’è spostato di un decimale in negativo e mentre Salvini dice: “Non stiamo lì a pesare i decimali”, questo è un decimale che pesa, altro che, dopo cinque anni di ininterrotte crescita.
    Ma Conte, tranquillizza, calmiera, assicura, è diventato l’assicuratore d’Italia, è pappa e ciccia con Juncker. Pare che la muova soglia del 75 anni, abbia ringalluzzito il Presidente della Commissione europea, e che sia disposto a chiudere un occhio sui decimali, e Conte, che scemo non è, ne vuole subito apprfittare e fargli chiudere anche l’altro.

  2. No, Gazzato, non devi caricare a salve il fucile, meglio a due canne, ma con cartucce a sale grosso. Lo usavano un tempo i contadini contro chi gli rubava la frutta. Ricordo che chi se l’era beccato nella schiena o nel sedere, a rubare in quel campi non ci tornava più, assolutamente. L’aveva pagata molto salata! DiMaio e soprattutto Salvini hanno un paio di retrobottega belli larghi.

  3. Conte dice che stiamo cercando uno “scoglio sicuro” dove approdare. Doveva essere un po’ confuso, voleva dire che al governo stanno cercando uno scoglio dove approdare prima di colare a picco. Di “sicuri” ce ne sono alle Cayman, forse, ma occhio a gli squali.

Lascia un commento