Incredibile (Salvin)Hulk

L’obiettivo non dichiarato del governo è quello di farci uscire dalla Ue senza passare per un referendum. D’altronde non sarà ufficialmente dichiarato, ma entrambi i partiti di maggioranza lo hanno sempre detto e dimostrato abbondantemente di non tenerci per niente a rimanere, anche se ora fanno aumma aumma.

Ma il più convinto è certamente Salvini, l’asso pigliatutto del momento. Ma guardatelo come se ne va in giro tutto tronfio! Altro che capitan Bluto, altro che corsaro verde, questo è: l’incredibile Hulk!

Caracolla col gilet fantasia…no questa è una celebre frase del film “Quando la moglie è in vacanza”. è riferita ad un certo Tom, un personaggio con due spalle cosi che insidia la moglie del protagonista in una  amena località montana dove villeggia assieme al figlio mentre il marito è rimasto in città.

E Tom MacKenzie , secondo il protagonista è un bullo che le insidia la moglie. Ecco Salvini è un bullo che insidia l’Italia, la vuole asservire ai suoi voleri, farla uscire dall’Europa per averla tutta per sé e  farne il suo dominio esclusivo.

Oggi la commissione Europea ci ha bocciato la manovra economica: troppo deficit, troppo debito, pochi investimenti, non adremmo lontano!

Bocciati! Ora apriti cielo. Lo spread è già salito con tutto quello che comporta, magari noi non ce ne accogiamo subito delle conseguenze ma si faranno sentire presto se il governo non cambia subito rotta. ma, a quanto dicono, sembra che non ne abbia la minima intenzione.

I due giannizzeri hanno fatto la pace sulla “manina” ed ora sembrano felici e contenti di essere stati bocciati e mostrano i muscoli, ridicolizzano i tecnocrati, tracotanti e spavaldi ma intanto dicono che se ci sarà bisogno di fare tagli alla spesa li faranno.

E che tagli faranno? Ai ministeri? Agli stipendi dei dipendenti pubblici forse? Già, sempre li vanno a parare, nella borsa di Pantalone.

Ci sono tanti che rassicurano, non ci dobbiamo preoccupare, tutto va bene, si tratta solo di far vedere che non ci facciamo ancora e sempre trattare come scolaretti, che finalmente abbiamo qualcuno al governo che ha coraggio di battere ‘sti benedetti pugni sul tavolo, pam, pam…ma che poi tutto si ridimensiona, è solo propaganda, aspettando le elezioni europee…

Già noi sempre qualche elezione dobbiamo aspettare per sapere che fine faremo.

Intanto qui i topi cominciano a ballare, li sento, si stanno avvicnando e in tanti hanno già cominciato ad abbandonare la nave…e portare i capitali all’estero.

Noi? Speriamo che ce la caviamo, tanto ce l’hanno già “cavata” i governi precedenti  e se anche questi vogliono cavarci qualche cosa , speriamo, almeno che ci lascino il cappello.

E ci dicano: “You can leave your hat on”.

11 commenti su “Incredibile (Salvin)Hulk

  1. L’Europa è una grande idea di unione e direi necessaria e proprio per questo dovremmo cessare di paragonarla ad un condominio.
    Facile parlarne male ed usarla come scusa per le proprie incapacità e inefficienze ed evidenziarne le storture, che pur esistono in ogni sistema, senza ricordarne i benefici che le ripagano abbondantemente.
    Basti ricordare il lungo periodo di pace, la libera circolazione delle merci, la libera circolazione delle persone, la moneta unica. Mancano ancora una fiscalità unica, una politica estera unica, l’unità di intelligence e della difesa, l’estensione a tutti degli stessi diritti civili, nonché ultima ma più importante, la Costituzione che definisca le istituzioni federali e i principi irrinuncabili dei popoli civili cui tenere fede.
    Se mai c’e qualcosa da rimproverare all’Europa di oggi, è che questo processo di unificazione politica non si sia ancora realizzato, essendisi arenato tre le secche degli egoismi locali delle velleità autarchiche.

  2. Europa Europa non si parla d’altro, ma possibile che non abbiamo altri problemi?
    Il governo è alle prese coi problemi degli italiani o pensa solo a come sgattaiolare dalle grinfie dei tecnocrati? Ma è mai possibile che con tutti i problemi che abbiamo (crollano persino le scale mobili) stiamo a cincischiare coi parametri?
    Ma dove abbiamo messo il cervello? in congelatore?

  3. Conte dice che il 2,4% è un limite massimo, potremmo anche stare al di sotto.
    Ma se è cosi, perché non ritoccarlo verso il basso (per es. 2,2%) riducendo così il rialzi dello spread ed evitando le sanzioni della Ue? Mi sembrerebbe ragionevole e fattibile sempre che il duo che governa ragioni

    • Sarebbe la cosa più ragionevole da fare, anche perché cosi la Ue si metterebbe il cuore in pace che non vogliamo andare allo scontro diretto. Farlo però significherebbe tornare sui propri passi perché lo dice la Ue e cioè mostrare debolezza. Lo avevano previsto? Dicono di si, non credo sperassero che passasse tutto cosi senza alcun problema. La situazione è preoccupante proprio perché il governo (cioè i due compari) si ostina a voler far passare cosi la manovra. E Tria sembra avere poca voce in capitolo ( come chiunque altro) se da Vespa continua ad affermare che la Ue dovrebbe accettarela manovra senza storcere il naso. Ed ha anche un’aria cosi tranquilla e apparentemente serena,( anche se ha detto che lo spread è un problema da considerare e meno male)da sembrare quasi inconsapevole dei rischi che stiamo correndo Non pensa più di dimettersi? Cosa è cambiato rispetto a quando ci pensava?
      Mi chiedo a che gioco stiano giocando, un gioco molto pericoloso, mi rispondo, sulla nostra pelle facendola passare per la volontà degli italiani.
      I due si credono due condottieri senza paura e pensano di sfidare il mondo. In due si sentono ancora più forti, paradossalmente questo governo ibrido. ha dato vita al famoso ircocervo cioè una “bestia” riottosa e indomabile. E, a questo punto la domanda mi pare legittima:il duo al governo ragiona? O ha davvero, come dice Serena, messo il cervello nel freezer?

  4. Il duo sa di non poter mantenere le promesse, ma vuol far credere che è tutta colpa dell’Europa.
    Mi pare di sentirli urlare quando dovranno abbassare bandiera:
    “Avete visto? Noi abbiamo messo l’anima per mantenere le promesse, ma quella gente senz’anima che che sta rovinando l’Europa, ce lo ha impedito.”
    E se la prenderanno pure con Mattarella.

    • Molto probabile che debbano scendere a miti consigli anche perché Draghi oggi dice che “l’ombrello” della BCE è definiticamente chiuso e non se ne apriranno altri ma è fiducioso che si troverà l’accordo. Per forza e aspetteranno l’ultimo momento provocando di alzare i tassi di interesse sui titoli e di impoverire le banche con quel che ne consegue. Stanno giocando sulla nostra pelle una partita rischiosissima ma quando dovranno tirare i remi in barca, gli italiani, o almeno una buona parte di chi li ha votati, capiranno di essere stati presi in giro?
      Persino il NYT, ha fatto un articolo dove dice che l’talia è a rischio di una gravissima crisi finanziaria. E che i presupposti ci sono tutti.

  5. Ma cosa dite?
    Avete sentito il nostro premierisimo Conte?
    L’Italia ha i fondamentali solidi… insomma… quei cosi…capito? Niente paura.

    • e c’era bisogno che ce lo dicesse lui? Lo sappiamo, lo sappiamo che abbimo i fondamentali solidi, altrimenti come avremmo fatto a resistere fino ad ora con tutti i governi che li mettono sempre a dura prova? solo che alla lunga potrebbero prendere a girare vorticosamente se al governo non mettono la testa e i Conti apposto.
      La leader di Afd(Alternative fuer Deutscheland) “alleata”di Salvini ha detto (dopo la bocciatura della manovra) che i tedeschi non vogliono pagare per i ricchi italiani. Capito? Vatti a fidare degli “amici”. Ho l’impressione che non abbia molta simpatia per l’altro “capo”, quello con la coroncina di stelle.

  6. e infatti, stiamo su solo grazie ai fondamentali, siamo appesi a quelli, speriamo che reggano!
    Ma insomma, questi qui sono arrivati (solito) con la grancassa e stanno per uscire sotto i fischi.
    Rispondono picche, anzi, col fischio a chi gli dice che devono fare le correzioni alla manovra economica.
    ma quali correzioni? La devono proprio rifare ma e allora? Casca sto asino?

  7. La Corte europea dei diritti umani condanna l’Italia per non aver sospeso il 41bis a Provenzano, ridotto ormai ad una larva umana e affetto di demenzialità.
    Quando la condanna diventa vendetta.

  8. Salvinhulk oggi: “salveremo le banche costi quel che costi”.
    DiMaio: non salveremo le banche coi soldi degli italiani”
    Salvinhulk: “non arretriamo di un millimetro”.
    Vanno d’accordo una cifra.
    Non sono spaventati per niente dal giudizio di S.&.P., ma cominciano amettere le mani avanti e, come nelle migliori commedie all’italiana: uno le mette avanti e l’altro… a reto.

Lascia un commento