La gara

Già io non ne posso più

di sentirli blaterare

di promesse ne fan troppe

tutti vogliono strafare.

Dire tutto e ancor di più

è una gara disgustosa

a chi le spara più grosse

per raccoglier voti a josa.

Ci son quelli in doppiopetto

con lo sguardo corrugato

vanno in visita nel tempio

e si ferman sul sagrato

per guardar le meraviglie

opre d’arte non quisquilie

e poi affermano compunti:

se ci date il vostro voto

e con noi siete congiunti

ne vedrete di migliori

leggi belle noi faremo

e di fior vi copriremo.

Però noi non siam sicuri

questa volta men che mai

è una scelta inver ben dura

c’han fregato tanto assai.

Sembran tutti molti seri

sembran dir la verità

saran tutti dei cialtroni

o qualcun si salverà?

 

 

 

5 commenti su “La gara

  1. La domanda è molto seria,
    se qualcun si salverà
    o sarà catalogato
    un Pinocchio spudorato.
    Sarà premiato infine
    chi ha la bocca veritiera
    o piuttosto e putacaso
    chi di lor più lungo ha il naso?

  2. Dice Di Maio che dopo il voto
    chi ci vuol stare sia benvenuto
    Replica Grillo: “Per governare,
    devi star solo e devi star muto”
    Dice Salvini: “Via la Fornero”,
    E il Cavaliere: “Quel ch’è di buono
    lasciamo pure! Ti faccio nero!
    Spunta Meloni: “Io che ci fo?
    Ridere devo come Totò?”
    A Renzi replica Emma Bonino,
    più Europa voglio e meno casino
    E Grasso incalza: “Capo son io”
    D’Alema pensa: “Io sono Dio”.
    Insomma certi son buoni a dire,
    altri a disdire, tutti, a mentire.

  3. Berlusconi bacia i cani
    li farà tutti ministri
    la Brambilla ne gioisce
    basta con le facce tristi
    sono i cani la risorsa
    del paese in depressione
    con la loro compagnia
    vincerà la recessione.
    Renzi pare sia in caduta
    Gentiloni invece sale
    e lo fa a ragion veduta
    sulla scala del consenso
    con i suoi modi cortesi
    corredati di buon senso.
    Berlusconi è lo sbruffone
    che da sempre conosciamo
    col suo strato di cerone,
    i capelli disegnati, quel
    sorriso da marpione
    gli occhi sempre ben tirati.
    A Salvini l’ha giurato
    che non sarà mai lui
    il capo.
    Mille vite vuole avere
    a palazzo vuol sedere
    vuole ancora governare
    crede di saperlo fare.
    Il leghista non ci sta
    e di già non lo sopporta
    per levarselo dai piedi
    già prepara la battaglia
    e sarà una bella lotta.

    Alessandro
    la stiamo facendo noi la gara. Chi vuole si può unire.

  4. Cento simboli, forse più,
    sono già depositati
    la politica non è
    pet fringuelli sprovveduti.
    in cabina l’elettore
    Non saprà che cosa fare
    scelgo questo, scelgo quello,
    c’è quest’altro.. che però,
    all’opposto, ohibò somiglia
    Se a sinistra vuol votare
    vota a destra, a quanto pare,
    se di destra invece è,
    mette il segno sul “checché”
    sul “quant’altro” e sul “quntunque”.
    Voui veder che vincerà,
    alla fin, l’Uomo Qualunque?

Lascia un commento